//
you're reading...
Notizie, Risorse naturali

Overshoot Day, l’orologio della terra


Esiste un orologio delle risorse della Terra. Quest’anno la lancetta si è fermata al 21 agosto, l’Overshoot Day. E’ il giorno dell’anno in cui abbiamo usato tutte le risorse rigenerabili a partire dal primo gennaio 2010. Significa che tutte le risorse che abbiamo consumato come umanità, comunque le consideriamo, a partire dal primo gennaio 2010 fino ad oggi sono tutte quelle che il pianeta Terra può rigenerare nel corso di tutto il 2010. Abbiamo utilizzato per intero il budget 2010 e per il resto dell’anno dovremo indebitarci. Cosa possiamo fare con questa informazione? In un certo senso è un po’ come disporre di informazioni sul tuo conto corrente bancario. Se spendi più di quello che guadagni per un arco temporale considerevole, prima o poi finisci in bancarotta. Non è diverso con le risorse naturali. Se continuiamo con questo processo, prima o poi finiremo in bancarotta ecologica. Che è più difficile da affrontare della bancarotta economica. Perché le banconote si possono stampare, le risorse naturali no.

Se per adesso i riscontri di questo indebitamento globale sono trascurati (con grande stupidità, devo dire) fra non molto tempo non potremo più fare finta che nulla sti succedendo, se non altro perché gli effetti saranno evidenti e devastanti per la vita sulla terra. Il grafico dell’utilizzo delle risore parla chiaro: per ora questo debito ci permette ugualmente di continuare a consumare ma in breve anche quel limite che ci eravamo prefissati – e che per troppi anni abbiamo infranto – finirà per restringersi e se per tempo non saremo pronti a restringere le nostre sterminate esigenze di risorse, saranno i nostri figli e i nostri nipoti a doverne pagare il prezzo.

Senza contare che l’overshoot day avviene ogni anno più presto;  nel 1987 è stato il 19 dicembre, nel 1995 il 21 novembre, nel 2000 il 31 ottobre e nel 2006 il 9 ottobre, nel 2009 il 25 settembre. Non c’è che dre: quest’anno abbiamo fatto un bel passo avanti. Procedendo con il nostro meraviglioso sviluppo arriveremo all’inizio di agosto nel 2015 e intorno al 20 giugno nel 2025. Se mai ci arriveremo.

Se tutto il pianeta avesse gli stessi consumi dell’Italia, l’overshoot cadrebbe il 14 giugno, mentre sarebbe il 27 aprile in Inghilterra e l’8 di marzo negli USA. Forse dovremo tenere in conto che la terra non l’abbiamo ereditata dai nostri genitori, ma la teniamo in prestito per i nostri figli.

Sarà meglio che l’umanità ne tenga conto. Anche perché la sabbia nella clessidra sta già scorrendo…

Lorenzo Eugenio Guarneri

Advertisements

Informazioni su Eugenio

Parole e idee possono cambiare il mondo

Discussione

Trackback/Pingback

  1. Pingback: Anonimo - 2 ottobre 2012

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

In passato…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: