//
archives

finzione

Questo tag è associato a 13 articoli.

Ode sul finire della giovinezza trascorsa a scuola, in vista di una maturità sofferta fuori

Tristi le mie parole ne la vita ch’è giunta in questi giorni ad una svolta, e ha aperto in me ormai l’età matura, la giovinezza ingenua ha infine tolta. La fine delle scuole superiori attesa ed invocata fra studenti vogliosi d’invecchiar velocemente, ad ingannare il tempo sempre intenti, nei lor pensier concorre a liberarli dal … Continua a leggere

Io quella volta lì avevo 18 anni

Io, quella volta lì, avevo cinquant’anni. Eravamo nel 2000 o giù di lì. Praticamente ora. E vedendo le nuove generazioni, i diciottenni di ora così diversi mi domando: che eredità abbiamo lasciato ai nostri figli? Forse, in alcuni casi, un normale benessere. Ma non è questo il punto. Voglio dire… un’idea, un sentimento, una morale, … Continua a leggere

The theme of the double in the English literature of the Victorian age

All the literary production of the Victorian age is based on the contrast between appearance and reality. Intimal feelings are always hidden to the public because the Victorian society was built on traditions and conventions. The novels of this period are the mirror of this aspects. For example, in “The picture of Dorian Gray” (1891) … Continua a leggere

A little death

E ogni volta è una piccola morte. Ogni volta che cadi. Ogni volta che desideri cadere, e non fermarti mai. Ogni volta che l’attrito della vita brucia la tua pelle, e cicatrizza le tue ferite. Ogni volta che pensi, e non vuoi pensare. Ogni volta che ti esprimi, e vuoi essere capito. Ogni volta che … Continua a leggere

Malandato epilogo di un impero mediatico fondato sull’apparenza

Da “Il venerdì di Repubblica” del 28 gennaio 2011 di Curzio Maltese Ora la bolla sta esplodendo, l’avventura sta per finire. Si può quindi tentare un bilancio. La parola chiave per capire il quasi ventennio berlusconiano è nostalgia. Il contrario della sbandierata modernità. Era ed è una vecchia Italia quella che si è nascosta per … Continua a leggere

Lettera ad un avvocato sulla triste conoscenza fatta di una famiglia borghese

Sì, avvocato, lei mi parla così della provincia perché non li conosce. Lei non sa mica come è fatta questa gente qua. Lo vede quello là, sì quello col testone, lui che a quest’ora qua non sa già più il suo nome, un nome rispettato: la casa sulla piazza, mai che abbia lavorato, arriva qui … Continua a leggere

Ode sull’apparenza, ovvero l’arte di fingere agli altri e a se stessi

All’ombra di noi stessi e di un vestito che abbiamo a noi cucito su misura migliora forse in nostro esser noi stessi fingendo una diversa sì natura? L’immagine che abbiamo a noi creato ci mostra una realtà modificata che non nasconde in sé l’originale aspetto e la sembianza sì plasmata tradisce chi noi siamo in … Continua a leggere

Il conformista, nuovo di fuori, vecchio di dentro…

Gaber continua a sradicare i terribili vizi di questa società in cui troppo spesso incorriamo… Io sono un uomo nuovo, talmente nuovo che è da tempo che non sono neanche più fascista, sono sensibile e altruista, orientalista ed in passato sono stato un po’ sessantottista da un po’ di tempo ambientalista qualche anno fa nell’euforia … Continua a leggere

L’antieroe del Manierismo in bilico tra sogno, incubo e follia

Il cammino dell’uomo, dalle vaste e luminose pianure del Rinascimento, è ora giunto – ormai in età manierista – ad avventurarsi negli imprevedibili meandri della selva del Tasso: l’eroe Tancredi, ormai spoglio di onori mondani ed estraneo quasi a valorose imprese, si addentra in uno spazio segnato dal “rischio ignoto” e dalla presenza di forme … Continua a leggere

Psicopatologia della conversazione quotidiana

L’altra sera – devo dire, quasi per caso – mentre ero insieme ad degli amici di vecchia data in occasione di una rimpatriata, mi sono impelagato in una riflessione psicologica sull’uomo e sul suo approccio nei confronti di un suo simile. Di solito la prima domanda in caso di incontro fra persone, una volta conclusi … Continua a leggere

In passato…