//
archives

giudizio

Questo tag è associato a 3 articoli.

Critica a Immanuel Kant, sull’aver escluso apparentemente il mondo del Noumeno dall’interesse conoscibile umano

Come già scritto nel precedente articolo “La conoscenza secondo Kant“, certamente è da attribuirsi a Immanuel Kant (1724-1804) il merito d’aver certificato all’uomo la centralità nell’opera di conoscenza e d’aver ordinato in uno schematismo preciso ed efficace (non tanto pratico) le vie tramite le quali la mente umana elabora e ordina il processo conoscitivo della … Continua a leggere

La conoscenza secondo Kant

Se ci viene tra le mani qualche volume, per esempio, di teologia o di metafisica scolastica, domandiamoci: contiene qualche ragionamento astratto sulla quantità o sui numeri? No. Contiene qualche ragionamento sperimentale su questioni di fatto e di esistenza? No. E allora gettiamolo nel fuoco, perché non contiene altro che sofisticherie e inganni. David Hume Al … Continua a leggere

Io se fossi Dio

Io se fossi Dio (e io potrei anche esserlo, sennò non vedo chi!) Io se fossi Dio, non mi farei fregare dai modi furbetti della gente: non sarei mica un dilettante! Sarei sempre presente. Sarei davvero in ogni luogo a spiare o, meglio ancora, a criticare, appunto… cosa fa la gente. Per esempio il piccolo … Continua a leggere

In passato…