//
archives

morte

Questo tag è associato a 10 articoli.

Il mito di Orfeo ed Euridice nei versi di Ovidio e Virgilio

In quanto classico il mito di Orfeo ed Euridice riesce a comunicare attraverso i secoli con la stessa forza di un tempo immagini e sentimenti dell’uomo d’ogni epoca, ma che nella visone antica sembra raccontarsi più genuina e veritiera. Pur nella diversità stilistica e semantica (forse più celebrativa e influenzata dalla tradizione epica la versione … Continua a leggere

The Great War for the English war poets

Never in the course of human events a war had been so bloody as WWI. About the theme of the war, the opinions of the different intellectuals were the most unlike. On one hand this was considered like an occasion for the man to show his courage and his patriotism, how we can read in … Continua a leggere

Breve attimo di tregua nella tempesta della vita

Nel solaio gozzaniano1 trovano albergo cataste di ricordi d’altri tempi, che il corso delle cose ha accumulati e il fluire inesorabile della storia ha ricoperti di polvere, non già d’oblio. In questa stanza color di seppia trova pace e debole consolazione il piccolo poeta piemontese, malato di vita e di inguaribile tubercolosi. Non raro è … Continua a leggere

Ulysses – Alfred Tennyson

It little profits that an idle king, By this still hearth, among these barren crags, Match’d with an aged wife, I mete and dole Unequal laws unto a savage race, That hoard, and sleep, and feed, and know not me. Serve a poco che un re ozioso, In questo spento focolare, presso queste sterili rupi, … Continua a leggere

A little death

E ogni volta è una piccola morte. Ogni volta che cadi. Ogni volta che desideri cadere, e non fermarti mai. Ogni volta che l’attrito della vita brucia la tua pelle, e cicatrizza le tue ferite. Ogni volta che pensi, e non vuoi pensare. Ogni volta che ti esprimi, e vuoi essere capito. Ogni volta che … Continua a leggere

Dimmi da dove vieni e ti dirò come morirai

Consultando un atlante da piccoli vi sarete sicuramente imbattuti in una serie di valori indicati come speranza di vita. Forse qualcuno vi anche detto, allora, che è l’età in cui si presume sareste più probabilmente morti, a seconda del luogo in cui vivete; ma, a prescindere dalla reazione che potreste aver avuto nell’udire tale indesiderata … Continua a leggere

Sulla morte e sull’importanza della cultura

Parlate a chiunque lavori fra le mura di un’accademia umanistica, che sia un filosofo, un classicista, uno storico o un critico letterario, e vi diranno che stiamo per entrare in una nuova età del Buio perché i governi hanno ridotto e perpetuano nella riduzione dei fondi pressoché a tutti i dipartimenti. Sento di essere stati … Continua a leggere

Athampur e la memoria del tempo perduto – parte 1

Athampur, re di Persia e quinto della sua dinastia a sedere sul trono della città eterna, passeggiava un giorno sulle sponde del torrente che attraversava i giardini del suo palazzo autunnale, quando incontrò un uomo, seduto sulla riva e coi piedi immersi nell’acqua. Un mantello azzurrino copriva le sue spalle e folti capelli color del … Continua a leggere

La nuova visione della realtà nella cultura romantica europea

“Il sonno della ragione produce mostri”, scriveva Francisco Goya, il grande pittore spagnolo vissuto tra Sette e Ottocento, che nelle sue incisioni aveva tradotto in orride e allucinate figure gli incubi che tormentavano la sua anima. La frase può essere presa come epigrafe di tutto un versante dell’esperienza romantica europea. Se l’Illuminismo era stato l’età … Continua a leggere

L’antieroe del Manierismo in bilico tra sogno, incubo e follia

Il cammino dell’uomo, dalle vaste e luminose pianure del Rinascimento, è ora giunto – ormai in età manierista – ad avventurarsi negli imprevedibili meandri della selva del Tasso: l’eroe Tancredi, ormai spoglio di onori mondani ed estraneo quasi a valorose imprese, si addentra in uno spazio segnato dal “rischio ignoto” e dalla presenza di forme … Continua a leggere

In passato…